Archivio mensile:maggio 2013

Dieta Zona Dimagrire Mangiando

Dieta a Zona Opinioni

Le opinioni sulla Dieta a Zona?

Ti posso dire che la dieta a Zona è l’unica “non dieta” inattaccabile grazie a tutti gli studi e le ricerche fatte da quando Berry Sears l’ha ideata.

La Dieta a Zona è supportata e apprezzata da medici che da tanti anni contribuiscono al benessere delle persone attraverso questa strategia alimentare Dieta A Zona  e consigliando ENERZONA Omega 3 RX e antiossidanti del MAQUI ENERZONA

 

Dieta a Zona Benefici

I benefici della Dieta a Zona sono infiniti!!!

Eliminando l’infiammazione cellulare ovvero quello stato fisiologico di malessere dove l’acido arachidonico (che cos’è clicca qui) e quindi omega 6 AA attivano i recettori “Tool Like” e che a loro volta attiveranno enzimi che infiammeranno l’intero organismo creando di conseguenza malattie…

Non sono un medico quindi informati prima di credere a quello che scrivo ;)

 

Enerzona Maqui, Polifenoli dela Maqui, Antiossidanti potenti

I polifenoli del Maqui sono tra i più potenti antiossidanti per eliminare l’infiammazione cellulare. Acquistalo scontato clicca la foto!

Segreti della Dieta a Zona – Che cos’è l’infiammazione

Esistono due tipi di infiammazione. L’infiammazione classica, che genera una risposta infiammatoria associata a dolore (calor, rubon, tumor, dolor) e termina con la perdita di funzionalità dell’organo. E l’infiammazione cellulare, la cui percezione è al di sotto della soglia del dolore. Questa è la causa scatenante delle malattie croniche, poiché scombussola la rete di segnalazione ormonale in tutto il corpo, provocando aumento di peso e invecchiamento precoce.

La dieta antinfiammatoria si basa sulla capacità di certe sostanze nutritive di ridurre l’attivazione del fattore NF-kB. Per raggiungere questo scopo, le principali strategie nutrizionali sono : La dieta Zona per ridurre l’insulina e consumare meno acidi grassi omega 6.

 

Segreti per la Dieta

Un altro approccio alimentare efficace (e spesso più semplice) è integrare la dieta con dosi adeguate di olio di pesce concentrato ricco di acidi grassi omega 3 come EPA e DHA. (clicca qui per acquistarlo).

Se assunto in dosi abbastanza elevate, si riduce il livello di AA e aumenta quello di EPA. Modificando il rapporto AA/EPA a livello della membrana cellulare, diminuisce la possibilità che si formino Leucotrieni infiammatori che attivano il fattore NF-kB. I Leucotrieni derivati dall’acido arachidonico, infatti, sono proinfiammatori, mentre quelli derivati dall’EPA sono antinfiammatori.

Una maggior assunzione di EPA e DHA attiva il fattore antinfiammatorio di trascrizione del gene PPAR-y, riduce la formazione di ROS e impedisce che gli acidi grassi saturi si leghino al TLR-4. Ciò dimostra il ruolo multifunzionale degli omega 3 nel controllo dell’infiammazione cellulare.

 

Dieta senza Fatica

Un terzo intervento dietetico del programma Dieta a Zona consiste nel consumare quantità adeguate di polifenoli che, a valori elevati, si comportano da potenti antiossidanti e riducono la formazione di specie reattive dell’ossigeno (ROS) generate dalla combinazione di calorie alimentari in energia chimica. Inibiscono, inoltre, l’attivazione del fattore NF-kb, agendo anche da antinfiammatori.

La dieta senza fatica si chiama Dieta a Zona proprio perché con questi due integratori (ENERZONA Omega 3 RX e antiossidanti del MAQUI ENERZONA) elimini l’infiammazione che ti fa ingrassare e che non ti permette di dimagrire. Ovviamente dovrai allontanare gli alimenti che contengono Omega 6 e ti invito a chiedere il parere di un medico esperto in Dieta a Zona.

E’ ovvio che più accorgimenti alimentari metterai in campo e maggior è l’effetto di riduzione dell’infiammazione cellulare.

termini ricercati dagli utenti:

Dieta a Zona come Calcolare i Blocchi Gratis

Calcolo del numero dei blocchi giornalieri

VISITA IL MIO SITO PER ACQUISTARE I PRODOTTI ENERZONA SCONTATI WWW.WELLFITENERGYSHOP.IT

La dieta a zona 40-30-30 di barry sears è una strategia alimentare capace di farti perdere grasso e quindi peso.

La dieta a zona funziona e grazie al suo equilibrio contribuisce al miglioramento del tuo stato fisiologico e ormonale.

Come calcolare la massa magra e il numero dei blocchi giornalieri

Si può calcolare la massa magra in vari modi.

Con la plicometria, il più comune, oppure usando la bilancia impedenziometrica, che tuttavia non è attendibile, oppure con la pesata idrostatica o la bioimpedenza, che sono metodi più accurati usati in laboratorio.

Il metodo proposto qui è molto semplice e alla portata di tutti, anche di coloro che non hanno a disposizione particolari apparecchiature.

È una tecnica che consente di conoscere in modo sufficientemente valido i parametri che interessano per l’applicazione della Zona. Servono una normale bilancia e un metro da sarto.

ORA SCARICA L’EBOOK CON LE TABELLE E LA SPIEGAZIONE APPROFONDITA (CLICCA QUI) MA POI TORNA QUI ;)

Dopo essersi spogliati, si effettuano le misurazioni a contatto con la pelle e senza stringere. Per limitare la possibilità di errore, è meglio ripetere l’operazione per tre volte e calcolare la media delle misure rilevate.

Una volta conosciuta la massa magra, si può arrivare a conoscere il numero dei blocchi giornalieri attraverso il calcolo del fabbisogno proteico che dipende da:

–      massa magra

–      indice di attività fisica

L’indice è più o meno elevato in base all’intensità della propria attività fisica. Secondo il grado di attività vi è un maggior fabbisogno di proteine per “nutrire” in maniera ottimale i muscoli.

Calcolo blocchi dieta a zona barry sears

Per calcolare il proprio fabbisogno giornaliero di proteine è sufficiente moltiplicare tra di loro la massa magra e l’indice di attività.

A questo punto, per calcolare il proprio fabbisogno giornaliero di proteine è sufficiente moltiplicare tra di loro la massa magra e l’indice di attività.

Tornando agli esempi precedenti

Per la donna con una massa magra di 44,37 kg Indice di attività = 1.5 (Lavoro + Fitness)

Dieta a zona blocchi calcolo

Il numero Minimo di Blocchi per la dieta a zona nella Donna è di 11 giornalieri.

* Il minimo per una donna è di 11 blocchi per giorno.

Per l’uomo con una massa magra di 57,97 kg Indice di attività = 3 allenamenti settimanali 1.7

Al numero di blocchi di proteine, si deve abbinare lo stesso numero di blocchi di carboidrati e grassi, che vanno distribuiti nei vari pasti nell’arco della giornata.

 

11 BLOCCHI suddivisi così:

2 alla prima colazione – 1 per lo spuntino – 3 per pranzo – 1 per lo spuntino – 3 per cena – 1 per lo spuntino.

 

14 BLOCCHI suddivisi così:

3 alla prima colazione – 1 per lo spuntino – 4 per pranzo – 1 per lo spuntino – 4 per cena – 1 per lo spuntino.

termini ricercati dagli utenti:

Calcolo Dieta a Zona

Calcolo Dieta a Zona INSULINA, GLUCAGONE, EICOSANOIDI

Attualmente siamo abituati a considerare il cibo in base alle CALORIE… è sbagliato!!!

Puoi dimagrire con una dieta da 2500kcal e ingrassare con una da 1500kcal lo sapevi?

Le calorie non sono il miglior modo per utilizzare il cibo,  devi considerare la risposta ormonale dal cibo. Ogni alimento stimola un determinato ormone che porterà ad una reazione e una conseguenza…

Devi conoscere questi 3 ormoni : INSULINA, GLUCAGONE, EICOSANOIDI

Il primo di questi ormoni è l’INSULINA, questo ormone rifornisce le cellule di zucchero ai muscoli e al cervello ma è anche l’ormone che immagazzina l’eccesso di carboidrati (pasta, pane e pizza per esempio) quindi zuccheri in grasso dal fegato.

Il secondo ormone GLUCAGONE fa l’opposto dell’insulina ovvero rilascia l’energia immagazzinata nelle cellule, quindi da grassi in energia fornita ai muscoli.

I cibi che contengono prevalentemente proteine possono stimolare la secrezione di Glucagone.

L’obbiettivo della Dieta a Zona è quello di usare un corretto codice nutrizionale per bilanciare la risposta ormonale di INSULINA & GLUCAGONE attraverso il bilanciamento di CARBOIDRATI & PROTEINE ovviamente da raggiungere ogni volta che si mangia.

I BLOCCHI sono uno strumento didattico utile a mettere in pratica questa corretta associazione dei cibi inducendo una corretta e benefica risposta ormonale.

Cosi Facendo ovvero mangiando in DIETA a ZONA riesci a controllare gli EICOSANOIDI

 

Calcolo Dieta a Zona Gratis

Servono alcune misurazioni per sapere quanto si deve mangiare cioè il numero dei BLOCCHI GIORNALIERI

Questo quantitativo di BLOCCHI dipende da :

-       Massa Magra

-       Attività Fisica

Per calcolare la massa magra di una donna si procede come segue:

-       Si pesa

-       Si misura l’altezza

-       Si misura la circonferenza all’altezza dell’ombelico

-       Si Misura la circonferenza dei fianchi nel punto più largo

-       Si consultano le Tabelle della Zona e si riportano le costanti corrispondenti

Serviranno delle tabelle per poter fare i calcoli e se sei interessata/o al tuo piano personalizzato contattami a questo indirizzo email : davide@wellfitenergyshop.it

Per calcolare la massa magra di un Uomo si procede come segue:

-       Si misura la circonferenza all’altezza dell’ombelico

-       Si misura il polso della mano più usata

-       Si sottrae la misura del polso dalla misura della circonferenza

-       Si consultano le Tabelle della Dieta a Zona per conoscere la percentuale di Massa Grassa

 

Enerzona prodotti scontati, calcolo blocchi dieta a zona

Compra i prodotti Enerzona sul sito www.wellfitenergyshop.it e inserisci questo codice che ti permetterà di ricevere un extra 10% di sconto dai prezzi già scontati.

Per calcolare la MASSA MAGRA di un uomo si procede come segue :

-       Si misura la circonferenza all’altezza dell’ombelico

-       Si misura il polso della mano più usata

-       Si sottrae la misura del polso dalla misura della circonferenza

-       Si consultano le Tabelle della Zona per conoscere la percentuale di MG

-       Si moltiplica il peso x la % di MG : 100 per conoscere i chili di MASSA GRASSA

 

Per calcolare la massa magra di un uomo si procede come segue:

-       Si misura la circonferenza all’altezza dell’ombelico

-       Si misura il polso della mano più usata

-       Si sottrae la misura del polso dalla misura della circonferenza

-       Si consultano le tabelle della DIETA A ZONA per conoscere la percentuale di MASSA GRASSA

-       Si moltiplica il peso x la % di MG : 100 per conoscere i chili di MG

-       Si sottraggono dal peso totale i chili di MG

 

Calcolo Blocchi Dieta a Zona

Per Calcolare il numero dei blocchi giornalieri individuali il procedimento prosegue nello stesso modo per la donna e per l’uomo…

E’ necessario valutare l’attività fisica che va incentivata, sia l’aerobica, sia l’anaerobica.

Serviranno delle tabelle per poter fare i calcoli e se sei interessata/o al tuo piano personalizzato contattami a questo indirizzo email : davide@wellfitenergyshop.it

Quanti Blocchi Dieta a Zona

Si fa un piano alimentare di distribuzione dei blocchi nella giornata tenendo conto che:

-       La colazione va fatta entro un’ora dal risveglio

-       1 blocco da autonomia per circa 2-3 ore

-       2 blocchi danno autonomia per circa 4-4,5 ore

-       i pasti da 3 o più blocchi danno autonomia fino a 6 ore con una media di 5

-       L’ultimo spuntino si fa 15-30 minuti prima di coricarsi

-       Non comporre pasti superiori ai 6 blocchi.

Quanti Blocchi nella tua Dieta a Zona

Ovviamente i blocchi necessari per la tua Dieta a Zona sono da personalizzare in base ai calcoli che ti ho presentato.

Prendi le misurazioni che ti ho detto e scrivimi un email…

Serviranno delle tabelle per poter fare i calcoli e se sei interessata/o al tuo piano personalizzato contattami a questo indirizzo email : davide@wellfitenergyshop.it

termini ricercati dagli utenti: