Archivio tag: La dieta a Zona Funziona

Dieta a Zona Personalizzata Gratis

Alimentazione dell’anziano

La Dieta a Zona si diffonde, si evolve, e pur restando fedele a se stessa suggerisce nuove preziose indicazioni a chi vuole dimagrire, combattere l’invecchiamento e restare in salute.

Diventa quindi necessaria per l’anziano sistemare la sua alimentazione…

Le ultime ricerche scientifiche, oltre a confermare la validità di questa strategia alimentare seguita da milioni di persone, ci dicono che gran parte del benessere che offre è dovuto ai POLIFENOLI (Che cosa sono i polifenoli ? Clicca qui)

Contenuti in verdura e frutta – I CARBOIDRATI COLORATI – che la Dieta a Zona predilige, hanno un’importantissima funzione protettiva nei confronti del nostro intestino, del tuo intestino..

Quindi se sei anziano e vuoi “vivere da leone” chiedi al tuo medico di poter fare un’alimentazione a zona e utilizza ENERZONA OMEGA 3 RX e ENERZONA MAQUI (questi due integratori ti garantiranno benessere perché eliminerai l’infiammazione silente e aiuteranno il tuo organismo a lottare contro  le “forze del male” ;)

 

Dieta Giusta

Al contrario di quanto qualcuno vuol farti credere, non esistono ricette magiche nel campo della nutrizione. L’eliminazione di una categoria di alimenti (come i grassi o i carboidrati) dalla dieta, o l’aggiunta di un integratore hanno un effetto a lungo termine trascurabile, se non addirittura inesistente, sulla riduzione dell’infiammazione cellulare: ciò è dovuto  al fatto che le sue basi molecolari sono estremamente complesse.

Le sostanze nutritive presenti nella Dieta Giusta possono, tuttavia, generare una potente “sinfonia” di risposte ormonali e genetiche diverse: ecco perché è necessario attaccare l’infiammazione da molte angolazioni diverse, ognuna a un certo livello di intervento alimentare terapeutico. Questi sono i principi fondamentali della Dieta a Zona.

 

Dieta a zona Personalizzata Gratis, Dieta Giusta, Fare una dieta equilibrata, Miglior Dieta per Dimagrire, alimentazione dell'anziano

La dieta a Zona è una strategia alimentare che fà perdere peso, blocca l’invecchiamento psicofisico e ci fà sentire pieni di energia e lucidità.

Fare una Dieta equilibrata

Se pensi all’infiammazione cellulare come a una forma di cancro, ti rendi conto di quanto sia insidiosa. Lo scopo fondamentale della Dieta a Zona e quindi di questa dieta equilibrata, è mantenere gli ormoni infiammatori generati dalla dieta entro una zona terapeutica, a un livello né troppo alto né troppo basso.

Un certo grado di infiammazione cellulare è necessario per riuscire a combattere infezioni o per cicatrizzare ferite. Se è troppo basso, siete un bersaglio facile in caso di attacco di virus o batteri, e un’eventuale lesione non cicatrizza mai. Se l’infiammazione cellulare, invece, è eccessiva, il corpo inizia ad attaccare se stesso.

Bisogna dunque mantenerla all’interno di una “zona”. Se riesci a tenere sotto controllo gli ormoni infiammatori fra un pasto e l’altro della tua dieta Equilibrata Zona, il corpo risponderà naturalmente al miglior equilibrio ormonale con la perdita di grasso corporeo in eccesso, una migliore salute e un rallentamento del processo di invecchiamento.

 

Miglior Dieta Per Dimagrire

Ognuno degli elementi  della Dieta a Zona agisce a un diverso livello.

Questa strategia alimentare mantiene in equilibrio gli ormoni che controllano la glicemia e di conseguenza, l’infiammazione cellulare.

Per questo motivo “la Dieta a Zona” è sempre la base da seguire per avere risultati positivi a lungo termine e finalmente dimagrire bene!!!

Un giusto apporto di proteine a ogni pasto permette di tenere a bada la fame.

Dal punto di vista biochimico si tratta di un fenomeno complesso, è necessaria una certa quantità di proteine per stimolare, sia nel sangue sia nell’intestino, la produzione di ormoni in grado di inviare al cervello i giusti segnali che ci danno il senso di sazietà e che ci fanno smettere di mangiare. Tuttavia, bisogna che la quantità di proteine sia bilanciata dalla quota di carboidrati necessari a una funzionalità cerebrale ottimale. Se in un pasto assumi troppi carboidrati, aumenta l’ormone insulina che ti fa ingrassare e rimanere grasso, oltre che accelerare il processo di invecchiamento, se i carboidrati sono pochi il cervello farà trasformare dal cortisolo i muscoli in energia con un conseguente aumento dello stress che non ti farà ingrassare ma ti farà invecchiare sempre velocemente.

La Dieta a Zona permette di avere il giusto compromesso ormonale grazie al rapporto 40:30:30.

La Dieta a Zona

La Dieta a Zona

La Dieta a Zona Menù

-       Nella Dieta a Zona ogni pasto e spuntino deve essere composto da carboidrati, proteine e grassi nel rapporto calorico 40-30-30

-       Nella Dieta a Zona devi ricordarti che ogni giorno devi suddividere gli alimenti in 3 pasti principali e in 2 o 3 spuntini.

-       Ricordati di non far trascorrere più di 5 ore tra un pasto e l’altro altrimenti la Dieta a Zona non funzionerà.

-       E infine, ma non per questo la meno importante anzi è il contrario, devi svolgere almeno 100 minuti di moderata attività fisica alla settimana..(un piccolo sforzo direi ;)

Berry Sears, inventore della strategia nutrizionale della Dieta a Zona

“Se alla mattina ti svegli pieno di energia, con la mente lucida, uno stato d’animo sereno e un atteggiamento positivo nei confronti dei problemi che la vita ti propone quotidianamente, allora siete in Zona. Nella Dieta a Zona la mente è rilassata, ma contemporaneamente vigile e focalizzata con precisione.

Il corpo è forte e infaticabile, lo spirito euforico”

In questo blog troverai La dieta a Zona Menù, ti aiuterò a creare il tuo menù dieta a zona preferito

La dieta a zona Funziona

La Dieta a Zona è facile e ti porta benefici

Dieta a zona funziona, dieta a zona 40:30:30, dieta a zona menù, omega 3 rx enerzona, prodotti EnerZona

La piramide alimentare secondo la Dieta a Zona 40:30:30 di Berry Sears. Puoi notare attività fisica, omega 3 EnerZona, acqua, frutta verdura e carne. Nella dieta a Zona i cereali sono considerati carboidrati sfavorevoli

La strategia alimentare della Dieta a Zona è stata messa a punto dal ricercatore statunitense Barry Sears, con una particolare attenzione al benessere e all’equilibrio ormonale.

La Dieta a Zona, che è una strategia alimentare ipocalorica, permette di rimanere in forma mangiando tutti gli alimenti nella giusta quantità, senza rinunciare a nulla di particolare.

Nella Dieta a Zona il cibo diventa un tuo alleato, grazie ad un’appropriata associazione di carboidrati, proteine e grassi. Per questo nei tre pasti pasti principali e in almeno 2 spuntini il 40% delle calorie deve essere fornito dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 30% dai grassi.

Seguire la strategia alimentare della Dieta a Zona significa mangiare sentendosi in piena efficienza. Oltre a suggerire un’alimentazione bilanciata nei suoi nutrienti, la dieta a Zona si propone come un vero stile di vita, al quale concorrono anche gli acidi grassi omega-3, una moderata attività fisica e il rilassamento mentale.

Dieta a Zona Gratis

Perché la Dieta a Zona è importante e non ha critiche ma al contrario produce benefici?

La Dieta a Zona è facile, funziona e con essa è possibile dimagrire. La Dieta a Zona non fa male!

Anzi rappresenta una svolta nel mondo della nutrizione poiché, da quando è stato provato che il cibo influenza l’assetto degli ormoni del nostro corpo, finalmente non si pensa più che la nutrizione sia qualcosa di regalato alle diete dimagranti  o a pazienti affetti da gravi patologie come il diabete e le cardiopatie. E’ la svolta nella ricerca del benessere per sempre.

La Dieta a Zona è semplice, non fa male e non ha controindicazioni, ti fa star bene e ti spiegherò nei prossimi articoli come è strutturata e come interviene positivamente sugli ormoni, tutto questo gratis! Dieta a Zona gratis perché puoi usare gli alimenti che hai mangiato fino ad oggi, ma in una maniera diversa.

Dieta a Zona Prodotti

Se sei già un sostenitore della dieta a zona e utilizzi in maniera pratica i prodotti della linea Enerzona ti consiglio un sito molto sicuro dove poterli acquistare con prezzi scontati.

Clicca qui per acquistare i prodotti per la Dieta a Zona sul sito http://www.wellfitenergyshop.it

Come Funziona la Dieta a Zona

Dieta a Zona Blocchi

Nella Dieta a Zona i blocchi sono da rispettare.

Le grammature dei 3 macronutrienti che ti ricordo sono Carboidrati, proteine e grassi nel rapporto 40-30-30, devono essere rispettate per far si che la dieta a zona funziona.

Cos’è la Dieta a Zona

La dieta a zona che cos’è? La dieta a zona è uno stile di vita che diventa una dieta “adattogena” ovvero che si adatta alla tua esigenza. Devi dimagrire dimagrisci, devi ingrassare bene e lo ottieni…devi migliorare il tuo stato di salute e lo migliori…

Devi ragionare ormonalmente e non caloricamente! Non siamo fornaci che bruciano energia per produrre calore ma organismi complessi che reagiscono a determinati stimoli ed equilibri ormonali e la Dieta a Zona riesce a modulare questi ormoni donandoti equilibrio ed eliminando l’infiammazione. (scopri che cos’è l’infiammazione cliccando qui)

Alimenti Dieta a Zona

Nella Dieta a Zona sono concessi quasi tutti gli alimenti: essi però vanno conosciuti e valutati per attuare le scelte più opportune per la salute e per limitare l’assunzione di quelli che possono danneggiarla, specie se ingeriti in eccesso.

Ti descrivo in breve i tre macronutrienti : Carboidrati, Proteine e Grassi.

Donna Web Dieta a Zona, Dieta a Zona Blocchi, Cos’è la Dieta a Zona, Alimenti Dieta a Zona

Con la Dieta a Zona puoi dimagrire bene e in questo blog puoi capire che cos’è e gli alimenti per questa dieta 40-30-30 tanto famosa per i suoi benefici.

I Carboidrati

I cibi ricchi di carboidrati sono quelli composti principalmente da zuccheri e da amidi, quindi i dolci, la pasta, il pane, la verdura e la frutta eccetera. Poiché l’assunzione dei carboidrati interviene direttamente sulla produzione di insulina, è cruciale fare una scelta corretta per quantità e qualità (privilegiando i carboidrati a basso indice glicemico)

Le Proteine

Le proteine sono macronutrienti costituiti da aminoacidi, alcuni chiamati essenziali perché non possono essere prodotti dall’organismo, che quindi li deve assumere con la dieta. I cibi fornitori di proteine sono le carni, il pesce e i latticini. Anche la soia apporta proteine e merita un accenno particolare: di solito le proteine di origine vegetale sono molto povere di certi aminoacidi essenziali e si dice, dunque, che sono di “basso valore biologico”. Fanno eccezione proprio le proteine della soia, utilizzate come fonte proteica principale in molte zone del mondo, in particolare in alcuni paesi nei quali la vita media è straordinariamente lunga e certe malattie sono molto rare.

I Grassi

I grassi non sono tutti uguali e vanno quindi scelti con particolare cura.

Saturi : Si trovano prevalentemente nel grasso delle carni dei mammiferi di terra, nel lardo, nello strutto, nel burro, ma anche in alcuni oli di semi. Tutti Questi alimenti sono sconsigliati.

Monoinsaturi: si trovano, fra gli altri, in cibi quali le olive (e quindi l’olio d’oliva), le mandorle, l’avocado, le noci, eccetera. Sono i Grassi consigliati nella Zona.

Polinsaturi: ce ne sono di vari tipi, fra cui gli acidi grassi essenziali omega-6 e omega-3.

I primi sono presenti prevalentemente in certi oli utilizzati nella produzione di molti alimenti e in vari oli di semi; i secondi si trovano soprattutto nel pesce.

Negli ultimi decenni si è ridotto in misura notevole l’apporto alimentare di omega-3 mentre, al contrario, è aumentata sensibilmente la quantità di omega-6 assunta ogni giorno con i cibi. Poiché è importante mantenere il corretto rapporto fra omega-3 e omega-6, è bene consumare abitualmente pesce e  assumere integratori con olio di pesce concentrato e distillato.

Idrogenati: sono grassi costituiti in origine da grassi polinsaturi (olii vegetali) che vengono trattati con il processo di idrogenazione che li trasforma in saturi, ma causa anche la formazione di molecole diverse da quelle naturali e pericolose per la salute.

Donna Web Dieta a Zona

Donna Web perché sempre più donne cercano “Dimagrire Bene con la dieta a Zona 40:30:30” nel Web.

Cara donna questo mio blog ti aiuterà a raggiungere l’obbiettivo che desideri raggiungere.

Devi capire che quando gli alimenti vengono assunti con questo rapporto (dieta a zona 40:30:30) il tuo organismo migliorerà la sua capacità di bruciare i grassi.

 

Comincia a dimagrire bene clicca qui!!!

Dieta a Zona 40:30:30

Dieta da Zona 40:30:30

L’equilibrio Ormonale è il primo obbiettivo della Dieta a Zona!

La Dieta a Zona nasce dal principio che esiste un legame tra alimentazione e ormoni.

L’obbiettivo è di mantenere entro una “zona” ottimale i valori di specifici ormoni (soprattutto insulina e glucagone).

Questo Equilibrio nella Dieta a Zona permette di raggiungere diversi benefici:

-       Eliminare gli “attacchi di fame”

-       Conservare ai massimi livelli per tutta la giornata le prestazioni fisiche e mentali

-       Perdere i chili di troppo, mantenendo alto il tono muscolare.

-       Diminuire i livelli di infiammazione, fonte di possibili malattie.

Uno degli ormoni più importanti su cui agisce la strategia alimentare Zona è L’insulina.

Ti parlerò d’insulina in un prossimo articolo…

 

Dieta a zona svantaggi, dieta a zona 40:30:30 di Berry Sears fà dimagrire, Dieta Dukan, Dieta Mediterranea

La Dieta a Zona 40:30:30 non ha svantaggi. L’equilibrio ormonale per Berry Sears è la base per il benessere fisiologico.

Dieta Dukan

Avrai sentito parlare della Dieta Dukan?

Non c’entra niente con la Dieta a Zona ma volevo spiegarti un po’ la differenza e perché la dieta a Zona possono farla tutti senza problemi anche se consiglio sempre il parere del tuo medico ;)

Nella Dieta Dukan esistono 4 fasi di cui 2 (d’attacco).

Queste due fasi prevedono parecchi giorni (non me ne voglia il Dottor Dukan, adoro la sua dieta) di sole proteine e sole proteine con verdure a giorni alterni.
Questa dieta  Dukan non tutti possono farla, questo perché la maggiorparte della gente mangia male e sottopone il proprio organismo a particolari stress.

Stress perché una continua alimentazione basata sui cereali provocherà un aumento di ormone insulina per non parlare del colesterolo che si alza facendo un’alimentazione poco sana.

Per fare la dieta Dukan è d’obbligo consultare il medico.

 

Dieta Mediterranea

Arriviamo alla dieta Mediterranea!!! :D mi scappa da ridere!!!

Sai perché rido?

Perché tutti pensano che la dieta mediterranea sia basata sul consumo di cereali…”cereali” questa parola che solo a sentirla porta benessere!!! Hahahaha

Scusa se rido ma non resisto ;)

Insomma lo sapevi che i cereali nella dieta mediterranea dovrebbe essere integrali e non raffinati? Lo sapevi?

Lo sapevi che la dieta mediterranea non la fa quasi nessuno in Italia?

Insomma pochi conoscono realmente la dieta mediterranea e t’invito a studiarla, magari non è il tuo caso e ti chiedo scusa…

Comunque visto che non è il blog della Dieta Mediterranea, cambio discorso e torniamo alla Dieta a Zona parlando degli svantaggi..

 

Dieta a Zona Svantaggi, Dieta a Zona funziona, Dieta a Zona gratis

Esistono Milioni di Diete ma la Dieta a Zona è quella più riconosciuta in campo medico e scentifico proprio per il suo equilibrio che garantisce un benessere costante e un miglioramento dell’uomre.

Dieta a Zona Svantaggi

E tu ci credi? :D

Come può la Dieta a Zona dare svantaggi?

L’obbiettivo della Dieta a Zona è quello di promuovere la produzione di Eicosanoidi Buoni e reprimere gli Eicosanoidi cattivi, questo comporta un miglioramento delle funzioni nel tuo organismo.

Già regolando l’ormone “Insulina” vai a guadagnarne in salute…leggi gli altri articoli dove ti parlerò dell’insulina…

Insomma se decidi di fare la Dieta a Zona devi incominciare a ragionare ormonalmente e non caloricamente. Ciò significa che l’effetto ormonale di una caloria di carboidrati e differente dall’effetto ormonale di una caloria di proteine o di una caloria di grassi.

Devi capire che la Fisiologia Umana è una complessa interazione di queste risposte ormonali.

Nella Dieta a Zona però devi stare attendo a quali cibi utilizzi, per esempio con i grassi devi sapere che esistono i favorevoli e gli sfavorevoli.

Devi utilizzare Olio d’oliva, avocado.

Nella Dieta a Zona non devi utilizzare : il tuorlo d’uovo, frattaglie della carne rossa grassa.

Nella Dieta a Zona non devi utilizzare Latte intero e neanche formaggi preparati con latte intero.

Nella Dieta a Zona non devi utilizzare Grassi Transgenici che derivano dalla lavorazione industriale, li trovi degli oli vegetali idrogenati e nella margarina.

Dieta Zona Funziona

Come Funziona la Dieta a Zona

La parola chiave della Dieta a Zona sono “moderazione” ed “equilibrio”.

Più precisamente, la Dieta a Zona è basata sul raggiungimento e mantenimento dell’equilibrio ormonale (in particolare dell’insulina). Il metodo più naturale e semplice che tutti noi abbiamo a disposizione per ottenere tale risultato consiste nell’assumere i diversi tipi di cibo nella quantità adeguata, abbinandoli in maniera corretta.

Se manteniamo il livello dell’insulina entro una certa “Zona” , né troppo alta né troppo bassa, miglioriamo la nostra salute in modo straordinario, preveniamo un’ampia gamma di malattie e mettiamo il nostro organismo nella condizione di utilizzare i grassi accumulati per produrre energia, perdendo così l’eccesso di peso senza provare fame o senso di privazione

Dieta a Zona 40-30-30 di Berry Sears, Funziona e opinioni

Berry Sears è il medico americano ideatore della strategia nutrizionale Dieta a Zona. Ecco le opinioni su questa dieta bilanciata 40-30-30

Dieta a Zona Berry Sears

La strategia della Dieta a Zona non aiuta solo a perdere peso, ma aiuta anche a controllare l’infiammazione.

Perché è importante?

Perché l’infiammazione che ci fa ingrassare e ammalare e accelera il processo di invecchiamento.

La strategia nutrizionale della Dieta a Zona ideata da Berry Sears è stata sviluppata per capire come il cibo controlli i nostri ormoni e come questi possano cambiare l’espressione dei nostri geni, controllando l’infiammazione. Ecco perché la strategia nutrizionale della Dieta a Zona è uno strumento così potente.

La strategia nutrizionale della Dieta a Zona richiede un bilanciamento tra carboidrati, proteine e grassi : Circa il 40% delle calorie deve provenire dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 30% dai grassi.

I carboidrati da preferire sono quelli a basso indice glicemico, poiche entrano in circolo più lentamente, senza provocare picchi di insulina. Allo stesso tempo occorre assumere una giusta dose di proteine e il tipo corretto di grassi, con un basso contenuto di grassi Omega 6 e alto di acidi grassi Omega 3.

Tutto questo potrebbe sembrare complicato, per questo ho lavorato fianco a fianco con Enervit per creare dei prodotti alimentari unici.

Ecco come è nata EnerZona, che rende semplice e pratico seguire la strategia nutrizionale della Dieta a Zona per tutta la vita.

Se segui la strategia nutrizionale della Dieta a Zona posso garantirti che vivrai una vita migliore e più lunga.

Perché posso garantirlo?

Perché controllerai per tutta la vita l’infiammazione.

 

Dieta a Zona Esempio

Nell’adottare una strategia alimentare ipocalorica mantenere una dieta varia accompagnata da attività fisica.

Personalizzare in base alle caratteristiche individuali seguendo il consiglio del medico di fiducia.

 

La Dieta a Zona si basa sull’equilibrio dei nutrienti

Carboidrati, proteine e grassi.

Su una scelta inteligente dei cibi

E su una corretta distribuzione dei pasti e spuntini all’intero della giornata…e mangi ben 5 volte al giorno!

 

La parola magica è bilanciamento in zona 40:30:30

Con la Dieta a Zona il cibo diventa un tuo alleato non un tuo nemico!

La dieta a zona funziona, berry sears, 40-30-30, omega 3 enerzona

La Dieta a Zona funziona sul bilanciamento 40-30-30 di Carboidrati, Proteine e grassi. Scopri che cos’è l’infiammazione leggendo questo articolo e non dimenticare l’omega 3

 

PER ACQUISTARE I PRODOTTI CLICCA SUL LORO NOME

Prima Colazione : 200ml di latte parz scremato con 3 cucchiai di [MUESLI 40:30:30 EnerZona] (+ 4 FROLLINI BISCOTTI EnerZona) per un uomo.

Spuntino Mattina : Yogurt bianco magro oppure un sacchettino di [MINIROCK EnerZona] oppure se sei un uomo una barretta 40:30:30 [NUTRITION BAR EnerZona]

Pranzo : Un petto di pollo da 90gr alla piastra, una bella ciotola di pomodori (300gr)e insalata a  volontà con un pizzico di sale, poco pepe e spezie. Per bilanciare i grassi un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, zucchine grigliate e a fine pasto una mela piccola.

Se sei un uomo…120gr di pollo e una mela grande…

Questo pranzo è bilanciato per la Dieta a Zona 40:30:30

Spuntino Pomeriggio : Un pacchetto di Chips Enerzona e per un uomo 2 pacchetti

Cena : Un piatto colmo di minestrone di verdure (zucchine, broccoli, cipolle, peperoni, pomodori, erba cipollina e basilico) un piatto d’insalata mista, un branzino in padella da 120gr, un pacchetto di Cracker EnerZona, un bel bicchiere di vino…e poi una bella macedonia da 120gr…

Se sei un uomo 160gr di branzino e metti dei pomodori nell’insalata mista oppure al posto dei pomodori una doppia razione di macedonia.

 

Ecco una giornata in Dieta a Zona, bella vero?

Come ti ho detto la Dieta a Zona funziona perché si focalizza sul bilanciamento di Carboidrati, proteine e grassi 40:30:30.

Mangia bene e nella giusta quantità, niente privazioni e niente attacchi di fame e se trasgredisci nessun problema potrai tornare in Dieta a Zona a partire dal pasto successivo.

Mi raccomando non dimenticare mai l’omega 3!!!

Gli Omega 3 EPA e DHA contribuiscono al normale mantenimento delle funzioni cardiache (per assunzioni di almeno 250mg al giorno)

Il DHA contribuisce al normale mantenimento delle funzioni cerebrali e della capacità visiva (per assunzioni di almeno 250mg al giorno)

Ogni giorno devi assumere Omega 3 (clicca qui per vedere il prodotto migliore) per mantenere la propria efficienza fisica e mentale.

 

Dieta a Zona Opinioni

Fantastica questa Dieta a Zona non trovi?

Se utilizzi carboidrati favorevoli come verdura e frutta mangerai di più!

Per farti capire meglio…o mangi 10gr di pane oppure 320gr di zucchine! E’ lo stesso quantitativo di carboidrati.

Il pane è un concentrato di glucidi e per tanto è un carboidrato sfavorevole e non ti sazierà!

Trovi vari libri in circolazione sulla Dieta a Zona con tante ricette come questo per esempio (clicca qui)

La dieta a Zona ti farà anche dimagrire oltre a farti stare meglio…ma perché?

Dimagrisci perché elimini l’infiammazione! Leggi sopra che cos’è l’infiammazione.

Se pensi che per dimagrire bisogna digiunare ti sbagli!

Sapevi che mangiando una bella bistecca alla piastra alla sera fa dimagrire più di un insalata o di una macedonia ?

In questo Blog capirai come mangiare, perché mangiare bene = dimagrire

 

Ricorda che ogni volta che introduci un alimento o una combinazione di nutrienti come nella Dieta a Zona si generano delle attività che creano energia all’interno del nostro corpo e delle risposte ormonali.

Queste “attività ormonali” possono creare grassi o distruggerli, creare massa muscolare, dimagrire e mantenere la forma migliore ottenuta.

 

Le opinioni sulla Dieta a Zona (questa non dieta che funziona) sono assolutamente positive devi solo capire il meccanismo ma più che altro capire l’alimentazione bilanciata e capire il metabolismo. (scarica il mio Ebook)

Dieta Zona Dimagrire Mangiando

Dieta a Zona Opinioni

Le opinioni sulla Dieta a Zona?

Ti posso dire che la dieta a Zona è l’unica “non dieta” inattaccabile grazie a tutti gli studi e le ricerche fatte da quando Berry Sears l’ha ideata.

La Dieta a Zona è supportata e apprezzata da medici che da tanti anni contribuiscono al benessere delle persone attraverso questa strategia alimentare Dieta A Zona  e consigliando ENERZONA Omega 3 RX e antiossidanti del MAQUI ENERZONA

 

Dieta a Zona Benefici

I benefici della Dieta a Zona sono infiniti!!!

Eliminando l’infiammazione cellulare ovvero quello stato fisiologico di malessere dove l’acido arachidonico (che cos’è clicca qui) e quindi omega 6 AA attivano i recettori “Tool Like” e che a loro volta attiveranno enzimi che infiammeranno l’intero organismo creando di conseguenza malattie…

Non sono un medico quindi informati prima di credere a quello che scrivo ;)

 

Enerzona Maqui, Polifenoli dela Maqui, Antiossidanti potenti

I polifenoli del Maqui sono tra i più potenti antiossidanti per eliminare l’infiammazione cellulare. Acquistalo scontato clicca la foto!

Segreti della Dieta a Zona – Che cos’è l’infiammazione

Esistono due tipi di infiammazione. L’infiammazione classica, che genera una risposta infiammatoria associata a dolore (calor, rubon, tumor, dolor) e termina con la perdita di funzionalità dell’organo. E l’infiammazione cellulare, la cui percezione è al di sotto della soglia del dolore. Questa è la causa scatenante delle malattie croniche, poiché scombussola la rete di segnalazione ormonale in tutto il corpo, provocando aumento di peso e invecchiamento precoce.

La dieta antinfiammatoria si basa sulla capacità di certe sostanze nutritive di ridurre l’attivazione del fattore NF-kB. Per raggiungere questo scopo, le principali strategie nutrizionali sono : La dieta Zona per ridurre l’insulina e consumare meno acidi grassi omega 6.

 

Segreti per la Dieta

Un altro approccio alimentare efficace (e spesso più semplice) è integrare la dieta con dosi adeguate di olio di pesce concentrato ricco di acidi grassi omega 3 come EPA e DHA. (clicca qui per acquistarlo).

Se assunto in dosi abbastanza elevate, si riduce il livello di AA e aumenta quello di EPA. Modificando il rapporto AA/EPA a livello della membrana cellulare, diminuisce la possibilità che si formino Leucotrieni infiammatori che attivano il fattore NF-kB. I Leucotrieni derivati dall’acido arachidonico, infatti, sono proinfiammatori, mentre quelli derivati dall’EPA sono antinfiammatori.

Una maggior assunzione di EPA e DHA attiva il fattore antinfiammatorio di trascrizione del gene PPAR-y, riduce la formazione di ROS e impedisce che gli acidi grassi saturi si leghino al TLR-4. Ciò dimostra il ruolo multifunzionale degli omega 3 nel controllo dell’infiammazione cellulare.

 

Dieta senza Fatica

Un terzo intervento dietetico del programma Dieta a Zona consiste nel consumare quantità adeguate di polifenoli che, a valori elevati, si comportano da potenti antiossidanti e riducono la formazione di specie reattive dell’ossigeno (ROS) generate dalla combinazione di calorie alimentari in energia chimica. Inibiscono, inoltre, l’attivazione del fattore NF-kb, agendo anche da antinfiammatori.

La dieta senza fatica si chiama Dieta a Zona proprio perché con questi due integratori (ENERZONA Omega 3 RX e antiossidanti del MAQUI ENERZONA) elimini l’infiammazione che ti fa ingrassare e che non ti permette di dimagrire. Ovviamente dovrai allontanare gli alimenti che contengono Omega 6 e ti invito a chiedere il parere di un medico esperto in Dieta a Zona.

E’ ovvio che più accorgimenti alimentari metterai in campo e maggior è l’effetto di riduzione dell’infiammazione cellulare.

termini ricercati dagli utenti:

Dieta a Zona come Calcolare i Blocchi Gratis

Calcolo del numero dei blocchi giornalieri

VISITA IL MIO SITO PER ACQUISTARE I PRODOTTI ENERZONA SCONTATI WWW.WELLFITENERGYSHOP.IT

La dieta a zona 40-30-30 di barry sears è una strategia alimentare capace di farti perdere grasso e quindi peso.

La dieta a zona funziona e grazie al suo equilibrio contribuisce al miglioramento del tuo stato fisiologico e ormonale.

Come calcolare la massa magra e il numero dei blocchi giornalieri

Si può calcolare la massa magra in vari modi.

Con la plicometria, il più comune, oppure usando la bilancia impedenziometrica, che tuttavia non è attendibile, oppure con la pesata idrostatica o la bioimpedenza, che sono metodi più accurati usati in laboratorio.

Il metodo proposto qui è molto semplice e alla portata di tutti, anche di coloro che non hanno a disposizione particolari apparecchiature.

È una tecnica che consente di conoscere in modo sufficientemente valido i parametri che interessano per l’applicazione della Zona. Servono una normale bilancia e un metro da sarto.

ORA SCARICA L’EBOOK CON LE TABELLE E LA SPIEGAZIONE APPROFONDITA (CLICCA QUI) MA POI TORNA QUI ;)

Dopo essersi spogliati, si effettuano le misurazioni a contatto con la pelle e senza stringere. Per limitare la possibilità di errore, è meglio ripetere l’operazione per tre volte e calcolare la media delle misure rilevate.

Una volta conosciuta la massa magra, si può arrivare a conoscere il numero dei blocchi giornalieri attraverso il calcolo del fabbisogno proteico che dipende da:

–      massa magra

–      indice di attività fisica

L’indice è più o meno elevato in base all’intensità della propria attività fisica. Secondo il grado di attività vi è un maggior fabbisogno di proteine per “nutrire” in maniera ottimale i muscoli.

Calcolo blocchi dieta a zona barry sears

Per calcolare il proprio fabbisogno giornaliero di proteine è sufficiente moltiplicare tra di loro la massa magra e l’indice di attività.

A questo punto, per calcolare il proprio fabbisogno giornaliero di proteine è sufficiente moltiplicare tra di loro la massa magra e l’indice di attività.

Tornando agli esempi precedenti

Per la donna con una massa magra di 44,37 kg Indice di attività = 1.5 (Lavoro + Fitness)

Dieta a zona blocchi calcolo

Il numero Minimo di Blocchi per la dieta a zona nella Donna è di 11 giornalieri.

* Il minimo per una donna è di 11 blocchi per giorno.

Per l’uomo con una massa magra di 57,97 kg Indice di attività = 3 allenamenti settimanali 1.7

Al numero di blocchi di proteine, si deve abbinare lo stesso numero di blocchi di carboidrati e grassi, che vanno distribuiti nei vari pasti nell’arco della giornata.

 

11 BLOCCHI suddivisi così:

2 alla prima colazione – 1 per lo spuntino – 3 per pranzo – 1 per lo spuntino – 3 per cena – 1 per lo spuntino.

 

14 BLOCCHI suddivisi così:

3 alla prima colazione – 1 per lo spuntino – 4 per pranzo – 1 per lo spuntino – 4 per cena – 1 per lo spuntino.

termini ricercati dagli utenti: